Sailfish OS sta facendo la sua strada verso gli smartphone Sony Xperia

Sappiamo tutti molto bene che la ricerca di nuovi sistemi operativi mobili ha portato i marchi a prendere decisioni diverse dal solito e può sembrare strano alla maggior parte degli utenti. Tuttavia, recentemente è venuta alla luce una strana collaborazione tra Sony e Jolla, attraverso la quale Jolla ha deciso di farsi strada da sola verso gli Smartphone Xperia di Sony.

Sailfish OS sta facendo strada agli smartphone Sony Xperia

La ricerca di nuovi sistemi operativi mobili ha portato i marchi a prendere decisioni diverse dal solito e può sembrare strano alla maggior parte degli utenti.

Molte di queste situazioni si sono verificate in passato e una sta per arrivare. Jolla e Sony si stanno preparando ad unirsi, portando Sailfish OS all’Xperia X.

Sailfish OS è un sistema operativo creato da un team di ex ingegneri che ha lavorato in Nokia, che nonostante gli elogi, non ha avuto il successo che molti si aspettavano. Non ha mai raggiunto la soglia degli altri ed era presente solo nelle apparecchiature di Intex, Fairphone e TRI. Certo, c’era ancora l’esperienza con la Russia, ma non è mai iniziata.

Il recente annuncio di Jolla ha dimostrato che la versione Sailfish OS per il Sony Xperia X sta finalmente arrivando. Gli sviluppi per questa nuova versione sono in fase di completamento e già l’11 ottobre sarà disponibile.

Vi consiglio di leggere
Come fare Android, passare automaticamente al WiFi più forte

Chiunque voglia avere Sailfish OS nel proprio Xperia X avrà una spiacevole sorpresa. Questa versione costerà 59 dollari. All’inizio, inoltre, sarà disponibile solo nei mercati europei e nordamericani.

La prima versione di Sailfish OS per il Sony Xperia X avrà altre limitazioni, almeno nella prima versione. Jolla ha annunciato che ci saranno dei bug che causeranno alcuni problemi nel Bluetooth, nella radio FM, nel lettore di impronte digitali e in altri sensori. Seguirà in seguito un aggiornamento che correggerà tutti questi problemi.

Per installare Sailfish OS sul Sony Xperia X, sarà necessario avere un PC con Linux, cosa alla quale non tutti hanno accesso. E’ inoltre necessario che Xperia X sia una sola SIM e che non sia bloccato ad alcun operatore.

Questa partnership tra Jolla e Sony potrebbe essere la mongolfiera di cui l’azienda finlandese ha bisogno per far crescere Sailfish OS e diventare una valida alternativa.

Allora, cosa ne pensate di questa partnership vitale tra Sony e Jolla? Condividi semplicemente le tue opinioni e i tuoi pensieri nella sezione commenti qui sotto.