Nokia 6 in arrivo negli Stati Uniti all’inizio di luglio 2017

I nuovi telefoni Nokia stanno ufficialmente tornando negli Stati Uniti.Il telefono costerà 229 dollari, ma all’inizio saranno disponibili solo i colori nero opaco e argento. I modelli Tempered Blue e Copper arriveranno più tardi quest’estate.HMD Global ha annunciato che il Nokia 6 sarà in vendita negli Stati Uniti “all’inizio di luglio”, attraverso Amazon.

I nuovi telefoni Nokia stanno ufficialmente tornando negli Stati Uniti.

All’inizio di quest’anno HMD Global ha annunciato l’intenzione di vendere telefoni a marchio Nokia negli Stati Uniti. Il Nokia 6 – insieme ai suoi fratelli meno potenti, il Nokia 5 e il Nokia 3 – è già stato lanciato in vari mercati asiatici.

Il Nokia 6 è un dispositivo di fascia media potenzialmente promettente. Dovremo testare il display e la fotocamera prima di esprimere un giudizio, e il chip Snapdragon 430 non è così forte come lo Snapdragon 625 che si trova su alcuni altri dispositivi, che consideriamo l’attuale telefono top in questa fascia di prezzo.

Il Nokia 6 sarà inizialmente disponibile nelle varianti di colore nero opaco e argento, ma sarà disponibile anche nei colori blu temperato e rame più tardi in estate, come da HMD Global. Mentre T-Mobile supporterà completamente lo smartphone, AT&T fornirà un parziale supporto 4G LTE, in quanto le bande 29 e 30 non saranno supportate. Altri vettori, tra cui Sprint e Verizon, non supporteranno il Nokia 6 quando sarà reso disponibile nel paese.

Vi consiglio di leggere
PUBG Mobile Season 8 Beta Version Is Out - Controlla le caratteristiche!

HMD Global carica i suoi telefoni Nokia con Android 7.0 Nougat. A parte un’app personalizzata per la fotocamera e un paio di icone modificate, non ha nessuno dei componenti aggiuntivi che spesso occupano spazio e trascinano giù le prestazioni su altri dispositivi Android di terze parti. Ciò significa che il telefono dovrebbe ottenere di più dal suo hardware.

HMD Global promette aggiornamenti software più rapidi rispetto alla maggior parte dei dispositivi Android di terze parti. Di conseguenza, rimarrà in cima alle patch di sicurezza mensili di Google. Il tempo ci dirà se questo è vero.

Google sostituisce ufficialmente Google Talk con Hangouts

Google Talk è un servizio di messaggistica istantanea che l’azienda Mountain View, naturalmente, il colosso tecnologico Google ha introdotto nel 2005 e che successivamente ha iniziato a essere sostituito dall’utilizzo di Hangouts nel 2013. Tuttavia, da oggi il servizio di chat più utilizzato Google Talk scomparirà e lascerà semplicemente Google Hangouts come unica alternativa.

Secondo il gigante della tecnologia Google, il processo di sostituzione è effettivamente iniziato nell’anno 2013, anche se ci sono ancora molti utenti che utilizzano il vecchio servizio di messaggistica GTalk. Non solo, ma anche il gigante tecnologico Google “incoraggia” gli utenti Android a migrare dalla vecchia applicazione di messaggistica e a installare Hangouts.

Mentre il colosso tecnologico Google ha diverse applicazioni di messaggistica come Google Allo, Duo, Android Messages e Voice, quello che è stato scelto per sostituire Google Talk in Gmail e altri servizi è Hangouts.

Vi consiglio di leggere
Addio YouTube Scaricare siti web

Tra tanti servizi è ormai chiaro che la società Mountain View, naturalmente, il colosso tecnologico Google non ha ancora definito una strategia chiara in questo settore, ma è chiaro che vuole spingere il più possibile gli Hangouts, che a loro volta fungono da una sorta di unificatore per i primi.

A differenza del Google Talk, dove l’esistenza del codice di protocollo aperto (XMPP) permetteva di utilizzare applicazioni di terze parti per le conversazioni attraverso questa rete, Hangouts ha adottato un protocollo chiuso costringendo gli utenti a utilizzare esclusivamente soluzioni create dal colosso tecnologico Google, come ad esempio la sua applicazione per i telefoni cellulari.

Attualmente, come avrete probabilmente notato negli ultimi anni, Hangouts è completamente integrato nell’interfaccia Gmail come sistema di comunicazione di default con i nostri contatti. Inoltre, è possibile effettuare ricerche dalla stessa interfaccia del servizio di posta elettronica tra le nostre conversazioni in chat.

Quando la società Mountain View, naturalmente, il gigante tecnologico Google ha annunciato la sostituzione di Google Talk a beneficio di Hangouts, si sono diffuse numerose voci sull’esistenza di un’applicazione nota come Babble o Babel, con la quale il gigante tecnologico Google avrebbe cercato di unificare tutti i servizi sopra menzionati, per dare una maggiore sensazione di unione tra loro.

Infine, l’applicazione è stata annunciata, o almeno un tentativo di unificazione tra questi servizi, sotto il nome di Hangouts, che ci offre servizi gratuiti di messaggistica, videochiamate e anche chiamate vocali.

Vi consiglio di leggere
Questa è la vera potenza della fotocamera da 120MP di Canon

Inoltre, il cambiamento è sostanzialmente annunciato come parte di una serie di miglioramenti che includono la presentazione di due strumenti progettati in particolare per il mondo del business: Hangouts Meet, un sistema di videoconferenza e Hangouts Chat che permette comunicazioni di gruppo.

Allora, cosa ne pensi di questa improvvisa decisione del gigante tecnologico Google? Condividete semplicemente le vostre opinioni e i vostri pensieri nella sezione commenti qui sotto.