Microsoft a pagamento per gli aggiornamenti di Windows 7

Sappiamo tutti molto bene che concentrandosi sulla versione più diffusa e più recente di Windows, naturalmente Windows 10, il colosso tecnologico Microsoft vuole che tutti i suoi utenti abbandonino semplicemente i sistemi più vecchi nel minor tempo possibile. Tuttavia, ora, secondo gli ultimi rapporti, il gigante della tecnologia Microsoft a pagare per gli aggiornamenti di sicurezza di Windows 7 oltre l’anno 2020.

Microsoft To Charge For Windows 7 Updates

Bene, il gigante tecnologico Microsoft sostiene che Windows 10 è ora più popolare rispetto a Windows 7. Ma il gigante tecnologico Microsoft ha un problema con i suoi ultimi sistemi operativi. La sua qualità significa che gli utenti non vogliono lasciarli e cercano di rimanere in contatto con loro fino all’ultimo momento.

Quindi, ora il gigante tecnologico Microsoft ha un piano che potrebbe cambiare le regole di questa dipendenza. Sì, il gigante tecnologico Microsoft è ben noto e un tempo era il più utilizzato per gli aggiornamenti di sicurezza di Windows 7. Gli aggiornamenti di sicurezza di Windows 7 saranno pagati dopo il 2020.

Con Windows XP , il gigante tecnologico Microsoft ha dimostrato che anche con tutti gli avvertimenti e le informazioni, gli utenti e le aziende tendono ad evitare il cambiamento e a rimanere fedeli alle vecchie versioni dei sistemi operativi del gigante tecnologico Microsoft.

Vi consiglio di leggere
Oh no! Google e YouTube è giù in tutto il mondo

Anticipando questo comportamento, che dovrebbe essere ripetuto dopo il 14 gennaio 2020, data in cui termina il supporto di Windows 7 , il gigante tecnologico Microsoft ha preparato un cambiamento che dovrebbe garantire la sicurezza di quei sistemi operativi obsoleti del gigante tecnologico Microsoft.

Entro il 2023 ci saranno degli eccezionali aggiornamenti di sicurezza chiamati Extended Security Updates , ma per i quali il colosso tecnologico Microsoft caricherà semplicemente un valore che non è stato ancora rivelato e che sarà applicato ad ogni computer in fase di aggiornamento.

Non solo, come la cosa più sorprendente che il gigante tecnologico Microsoft non ha dimenticato di menzionare che questo importo da addebitare verrà anche aumentato di anno in anno, il che renderà la migrazione desiderata a Windows 10 più vantaggiosa per gli utenti rispetto all’affidamento su questi aggiornamenti.

Inoltre, il colosso tecnologico Microsoft ha anche avvertito che questi aggiornamenti saranno disponibili solo per le versioni Professional e Enterprise di Windows 7 e per i clienti che utilizzano il Volume Licensing, cioè è dedicato alle aziende che hanno un alto volume di licenze, non dedicato ai personal computer dei normali utenti.

Questo nuovo modello di supporto, che le aziende o le imprese dovranno pagare, arriva a risolvere un problema presente in Windows XP, uno dei sistemi operativi conosciuti e di successo del colosso tecnologico Microsoft. Molte aziende non avevano intenzione di migrare a Windows 10 e il gigante tecnologico Microsoft ha terminato il suo supporto, lasciando semplicemente migliaia di macchine vulnerabili.

Vi consiglio di leggere
Il CEO di Apple si oppone all'ordine del tribunale per aiutare l'FBI a sbloccare l'iPhone di San Bernardino Shooter

Allora, cosa ne pensi di questo? Condividi semplicemente tutte le tue opinioni e i tuoi pensieri nella sezione commenti qui sotto.