I servizi gratuiti di Reliance Jio potrebbero terminare il 31 dicembre, ecco perché

Airtel ha trascinato il TRAI al TDSAT sostenendo che il regolatore è stato uno spettatore muto alle gravi violazioni commesse da Reliance Jio.

I servizi gratuiti di Reliance Jio potrebbero terminare il 31 dicembre, Ecco perché

Il 23 dicembre, il più grande operatore di telecomunicazioni del Paese, Bharti Airtel, ha trascinato il TRAI (Telecom Regulatory Authority of India) al TDSAT (Telecom Disputes Settlement and Appellate Tribunal) sostenendo che il regolatore è stato uno spettatore muto delle gravi violazioni commesse da Reliance Jio.

Airtel aveva addebitato al TRAI come da ordini normativi in vigore; non possono esserci cose come le chiamate vocali gratuite, in quanto la tassa d’uso dell’interconnessione (IUC) funge da base per una tariffa al dettaglio. Inoltre, il piano promozionale offerto da qualsiasi operatore può avvenire solo entro il periodo di 90 giorni.

Sappiamo tutti che Reliance Jio ha prolungato il suo servizio fino al 31 marzo 2017. Quindi, questo è quasi sei mesi significa 180 giorni. Pertanto, Reliance Jio ha violato, e il TRAI non è riuscito a passare alcuna direzione contro di essa. Airtel ha sostenuto che la concessione del TRAI a Reliance Jio di continuare il suo servizio gratuito ha causato “un pregiudizio significativo e una perdita quotidiana” a Reliance Jio e ha “influenzato la sua rete”.

Vi consiglio di leggere
Germania ai giganti dei social media se non eliminano il discorso dell'odio

Airtel ha affermato nella sua petizione che i “servizi gratuiti” continuano in palese violazione delle Direttive, degli Ordini Tariffari e del Regolamento del TRAI con “TRAI come spettatore muto”. TRAI aveva preso un limite di tempo di altri 10 giorni per prendere qualsiasi decisione. TDSAT ha chiesto a TRAI di tornare con la sua decisione il giorno successivo e ha anche chiesto a JIO di presentare una domanda di implementazione.

Il 6 gennaio 2017 è la data fissata per la prossima udienza. Airtel nella petizione ha affermato che “Il TRAI, inoltre, senza alcun ragionamento calvo, criptico e non trasparente, in violazione dell’articolo 11(4) del TRAI Act, ha concluso che i piani tariffari offerti dal suddetto TSP non sono non conformi alla UIC e non sono attualmente predatori e discriminatori”. La decisione contestata del TRAI è quindi giuridicamente scorretta e merita di essere annullata”

.

Bharti Airtel ha anche pregato che l’offerta promozionale di RJio sia interrotta immediatamente, poiché sta portando a un traffico sbilanciato e soffocando le reti degli operatori storici.

Allora, cosa ne pensi di questo? Condividi le tue opinioni nella casella dei commenti qui sotto.