Fluent Design è la nuova interfaccia utente di Microsoft Metro per Windows

Recentemente, il gigante tecnologico Microsoft ha annunciato alcune nuove funzionalità per quanto riguarda Windows 10. Come il gigante tecnologico Microsoft ha annunciato in precedenza il nuovo ‘Fluent Design System’ per Windows 10, noto come Project Neon.

Fluent Design è la nuova interfaccia utente di Microsoft Metro per Windows

Il gigante della tecnologia Microsoft ha annunciato alcune nuove funzionalità per quanto riguarda Windows 10. La prima di esse è che il terzo importante aggiornamento (precedentemente noto come Redstone 3) che arriverà in autunno al sistema operativo si chiamerà Fall Creators Update, seguendo un nome simile all’aggiornamento rilasciato in aprile.

Microsoft Fluent Design System: Nuovo progetto Neon Confermato

Abbiamo più volte menzionato il Progetto Neon e alcuni dei suoi nuovi progetti per praticamente l’intero sistema operativo. Alcune applicazioni di Windows 10 stavano già ottenendo piccoli effetti di “sfocatura” o di sfocatura in alcune parti, come introduzione a questa nuova riprogettazione.

Microsoft Fluent Design System aggiunge fondamentalmente due nuovi fattori all’interfaccia di Windows 10: i lucidi con sfocatura e le animazioni. Questa piattaforma è costruita su Microsoft Design Language 2 (MDL2). Il 2 deriva dal fatto che la prima versione di quel linguaggio è quella che tutti noi conoscevamo come interfaccia Metro, che ha dovuto essere rinominata per le controversie legali con una catena di supermercati tedeschi.

Vi consiglio di leggere
OMG! Instagram di Facebook ha fino a 95 milioni di Stivali

Qualcosa di simile è successo con Neon, un nome che a quanto pare utilizzava già un’altra azienda. Per questo motivo Microsoft ha deciso di chiamarlo direttamente Microsoft Fluent Design System, che, sapendo cosa piace a chi parla inglese per abbreviare le parole, d’ora in poi si chiamerà MFDS.

La nomenclatura utilizzata nel nome è fondamentale in quanto focalizza la Fluency e la Design come i due aspetti che attaccheranno questo nuovo sistema, destinato ad aumentare la velocità d’uso e l’interazione del sistema. Il sistema è progettato per operare su tutti i tipi di piattaforme, siano esse mobili, tablet, computer o console.

La nuova interfaccia è caratterizzata da un design leggero, con interfacce semplici e poco cariche che focalizzano l’attenzione su ciò che deve essere, una migliore interazione tra gli elementi, un uso più efficiente dello schermo, e migliorano la facilità d’uso con dispositivi di input come la tastiera, il mouse o i controlli.

Questo nuovo approccio all’interfaccia ricorda il Material Design che troviamo sui cellulari Android, in cui il design e il movimento sono privilegiati con animazioni fluide, fornendo un’aria di coesione al sistema operativo, che è stato criticato che inizialmente non aveva fino a quando non è stato introdotto il Material Design.

A differenza del gigante tecnologico Google, il gigante tecnologico Microsoft non ha offerto agli sviluppatori alcune linee guida per la creazione di applicazioni basate sulla stessa interfaccia. Inoltre, alcune delle sue applicazioni tendono ad essere troppo semplici e vuote con una bassa interazione.

Vi consiglio di leggere
Google sconfigge Oracle in Java Code Lawsuit

In breve, il colosso tecnologico Microsoft si impegna a rendere migliore questo nuovo Microsoft Fluent Design System. Per prima cosa, lanceranno le loro applicazioni con questo nuovo design, con interfacce meglio progettate e migliori funzionalità, che…