ATTENZIONE: le applicazioni iOS con autorizzazione all’accesso alla telecamera possono spiarvi

Recentemente, un investigatore ha scoperto una grave falla nel sistema operativo del gigante tecnologico Apple, naturalmente iOS, che dimostra che anche con l’accesso ai giusti permessi, qualsiasi app può lasciare l’utente vulnerabile avendo accesso indiscriminato alle telecamere.

ATTENZIONE! Le applicazioni iOS con autorizzazione all’accesso alle telecamere possono spiarvi

I permessi che le app hanno all’interno dei sistemi operativi servono a marcare i componenti a cui hanno accesso, evitando problemi di sicurezza. Non sempre funziona in modo impeccabile, ma la verità è che, in generale, i sistemi possono garantire che le app non accedano a ciò che non dovrebbero.

Un investigatore ha ora scoperto un grave difetto di iOS, che dimostra che anche con l’accesso ai giusti permessi, qualsiasi app può lasciare l’utente vulnerabile avendo accesso indiscriminato alle telecamere.

Sembra che questo presunto fallimento possa mettere in pericolo la sicurezza degli utenti iOS, potendo dare accesso a qualsiasi app sia alle fotocamere dell’iPhone che a fotografie o filmati senza che gli utenti se ne accorgano. Si noti che l’accesso è garantito solo quando l’app è in primo piano nell’esecuzione.

A differenza di altre apparecchiature, sull’iPhone non c’è alcun led che indichi l’utilizzo delle telecamere, né viene dato alcun segnale che indichi la cattura delle immagini. Queste stesse immagini possono poi essere inviate dall’app ad un punto centrale, senza l’intervento dell’utente.

Vi consiglio di leggere
Batman Arkham Knight PC Performance Revealed

Inoltre, è ancora possibile per l’app fare più cose, come l’utilizzo di video in streaming dalle apparecchiature, l’utilizzo di software per il riconoscimento dei volti o il rilevamento degli stati d’animo degli utenti. Il video qui sotto mostra come questo processo possa funzionare in silenzio e senza che l’utente ne abbia la minima idea.

Non c’è ancora nessuna risposta da parte del gigante tecnologico Apple, ma è molto probabile che sia indicato che questo comportamento di iOS è effettivamente previsto e che l’accesso dovrebbe essere totale e senza alcuna restrizione. Già in situazioni precedenti, questa posizione è stata assunta dall’azienda.

Purtroppo non c’è modo di proteggere gli utenti da questo comportamento. Ciò che l’investigatore che ha scoperto il difetto raccomanda è che i permessi di accesso alle telecamere devono essere rimossi da tutte le applicazioni e che deve essere utilizzata l’applicazione ufficiale per catturare le immagini, che può poi essere condivisa manualmente e solo dagli utenti.

Se si riconosce il problema, il gigante tecnologico Apple potrebbe presto risolverlo ponendo un’identificazione visiva ogni volta che la fotocamera viene utilizzata, come fanno altri sistemi, come ad esempio l’accesso al luogo.

Allora, cosa ne pensi di questo? Condividete semplicemente le vostre opinioni e i vostri pensieri nella sezione commenti qui sotto.